Mulino S'Ispadula (rif.039)

Mulino S'Ispadula

Rif: 039
Comune: Samugheo 

Descrizione:

La Tavola 6 della cartografia del Real Corpo di Stato Maggiore Generale (Catasto De Candia, Comune di Samugheo, anno 1846) mette in evidenza la presenza sulla destra  idrografica del Fiume Acoro di un edificio  denominato “Sa Spadula”. Lo stesso è individuato nei documenti catastali del Cessato Catasto di Oristano (Frazione C, Comune di Samugheo, post 1851), derivante dai rilievi del Catasto De Candia. L’opificio è riportato lungo il Riu Accoro nella cartografia I.G.M. F° 218 in scala 1:100.000 (“Isili” – Ril. 1900), nonchè negli ingrandimenti F° 218 IV alla scala 1:50.000 (“Laconi”) e F° 218 IV N.O. alla scala 1:25.000 (“Laconi”) con il toponimo “M° s'Ispadula”. L’opificio compare anche nel Foglio 5 in scala 1:2.000 del primo impianto del catasto del Comune di Samugheo (ante 1931) in località “s’Ispadula”; la mappa mette in evidenza nel sito, sulla sponda destra del Rio Accoro, un complesso insediamento di caseggiati dei quali almeno tre con caratteri di opifici idraulici, raggiunti in sequenza da derivazione innestata nello stesso corso d’acqua principale più a monte. Anche la Tav. 6 della cartografia del Real Corpo di Stato Maggiore Generale (Catasto De Candia, Comune di Samugheo, anno 1846) mette in evidenza la presenza di un insediamento nel sito denominato “Sa Spadula”. La presenza di opifici idraulici in questo tratto del corso d’acqua è riportata anche nella vecchia carta del Touring Club Italiano in scala 1:250.000 (foglio “Nuoro”, 1908-1916).

La costruzione, a pianta rettangolare e con un unico ambiente interno, mostra una struttura muraria in trovanti prevalentemente di natura granitica, anche di grandi dimensioni, rivestita esternamente con malta bianca; il tetto, a falda unica e spiovente lateralmente rispetto l’ingresso, presenta struttura di copertura in legno. Il mulino è raggiunto dalla gora di adduzione e, nella parte opposta, è visibile il vano con la ruota orizzontale nonché il tratto di scarico della stessa derivazione. L’opificio, completo di sistema di macinazione, è tenuto con cura dai proprietari Madau.

Video del mulino all’indirizzo:

http://www.sardegnadigitallibrary.it/index.php?xsl=626&id=492

 

Cartografia:


mappa


Gallery:

Web Design: Piludu.it - Cagliari