Mulino (rif.814)

Mulino

Rif: 814
Comune: Santu Lussurgiu 

Descrizione:

Il mulino è individuato nei documenti catastali del Cessato Catasto di Oristano (Frazione Q, Comune di Santu Lussurgiu, post 1851), derivante dai rilievi del Catasto De Candia, sulla sinistra idrografica del Riu de Sos Segados (Rio Molinos);  nel Sommarione (tavola censuaria risalente al 1855) la proprietà risulta intestata a Mura Marzeddu Giuseppe del fu Nicolò. La presenza di opifici idraulici in questo tratto del corso d’acqua è indicato anche nella carta I.G.M. F° 206, in scala 1:100.000 (“Macomer”, ril. 1899) e negli ingrandimenti in scala 1:50.000 (F° 206 III) e in scala 1:25.000 (F° 206 III N.E.).  In dettaglio il caseggiato è riportato nel Foglio 60 in scala 1:2.000 del primo impianto del catasto del Comune di Santu Lussurgiu (ante 1931) sulla sinistra idrografica del Rio Bau de Mela (Rio Molinos). Non è indicata in questa carta alcuna gora che raggiunga la costruzione.

Nella posizione indicata dalla cartografia si rinviene in situ il rudere di una costruzione della quale si riconosce pressoché completamente il perimetro rettangolare, seppur in elevazione si conservi per non oltre un metro dal piano di campagna. Costruito con trovanti di natura vulcanica, prevalentemente basalto, disposti ad opera incerta e legati con malta di terra, pare distinguere all’interno una pedana rialzata in pietrame, generalmente destinata all’alloggio delle macine. Non si distinguono elementi tipologici della pregressa destinazione molitoria.

Cartografia:

mappa

 

Gallery:

Web Design: Piludu.it - Cagliari