Molini Arzandulu 1 (rif.268)

Mulino

Rif: 268
Comune: Desulo 

Descrizione:

Gli opifici idraulici sono riportati nella cartografia I.G.M. F° 207 in scala 1:100.000 (“Nuoro” – Ed. 1900) e nell’ingrandimento in scala 1:25.000 (F° 207 – II S.O. “Fonni”) con il toponimo Molini di Arzandulo, lungo il Riu Mattale. In dettaglio, i mulini sono riportati nel Foglio 10 in scala 1:2.000 del primo impianto del catasto del Comune di Desulo (ante 1931) con il toponimo Molini Arzandulu; la carta riporta, sulla sinistra idrografica del Rio di Mattale, tre distinte costruzioni raggiunte, in sequenza, da una derivazione innestata poco a monte nel corso d’acqua e un’altra costruzione raggiunta da un’altra gora che, dopo averlo fornito di energia idraulica, scarica nella derivazione degli altri opifici. Il Foglio 8 dello stesso catasto segnala poco più a valle, nella stessa località, la presenza di altri mulini (rif. 269). La presenza di opifici idraulici in questo tratto del corso d’acqua è riportata anche nella vecchia carta del Touring Club Italiano in scala 1:250.000 (foglio “Nuoro”, 1908-1916).

In situ sono appena leggibili i contorni murari di tre dei mulini indicati dalla cartografia, con porzioni di murature incompleti sia nel perimetro e soprattutto in elevazione; la pietra di costruzione è quella locale costituita essenzialmente da pietrame di natura metamorfico-scistosa disposto a secco ad opera incerta. Non si ravvisano particolari segni della pregressa funzione molitoria, a parte possibili tratti di canaletta scavata nel terreno e, nella muratura di uno degli opifici, la bassa apertura per il flusso dell’acqua indirizzata molto probabilmente ad una ruota orizzontale, come suggerisce anche la conformazione della derivazione rispetto le costruzioni nella cartografia catastale.

Cartografia:


mappa


Gallery:

Web Design: Piludu.it - Cagliari