Mulino G. B. Pes (rif.063)

Mulino Bagasti

Rif: 063

Comune
: Scano Montiferro 

Descrizione:

Il mulino compare nella cartografica I.G.M. in scala 1:100.000, F° 206 “Macomer” (ril. 1899)  e nell’ingrandimento in scala 1:50.000 F° 206 IV “Bosa” (Ril. 1899). Lo stesso è presente nel Foglio 15 in scala 1:2.000 del primo impianto del catasto del Comune di Scano Montiferro (ante 1931) presso la fonte S. Antioco, sulla destra idrografica del Rio Cherchelighes. La rilevante presenza di mulini idraulici lungo il Rio Cherchelighes è riportata anche nella vecchia carta del Touring Club Italiano in scala 1:250.000 (foglio “Oristano”, 1908-1916).

 

A partire dal 1922 sono riferiti documenti di trasferimento di proprietà che attestano l'avvicendarsi di diversi conduttori (Puggioni, Dettori, Pes) di questo impianto (denominato anche "Mulinu Mannu"), assieme ad un altro impianto più piccolo ("Molinu de s'Olzu") anche'esso smantellato e inglobato in edifici di recente costruzione. (Rif. C.A. Cherchi, I mulini idraulici di Scano Montiferro “Sos molinos de abba de Iscanu”, 2005, Amministrazione Comunale di Scano Montiferro).

 

Ubicato in località S. Antioco, accanto alla chiesa campestre, si tratta di un piccolo edificio costruito in conci di pietra vulcanica, con tetto a falda unica, interessato da interventi di recupero. L’evidente vano della ruota orizzontale, ancora attraversato dal flusso idrico della gora, consente l'immediato riconoscimento della pregressa destinazione tipologica. Nell'intorno del mulino si conservano alcune macine in pietra basaltica, probabilmente connesse all'attività di questo mulino.

Cartografia:


mappa


Gallery:

Web Design: Piludu.it - Cagliari