Mulino Lobos (rif.499)

Mulino

Rif: 499
Comune: Flussio 

Descrizione:

Il mulino è riportato nel Catasto del Real Corpo di Stato Maggiore Generale (Catasto De Candia) (tavoletta 5, Comune di Flussio, anno 1848) con il toponimo “Lobos”,  nonché nei documenti catastali del Cessato Catasto di Nuoro (Frazione D, Comune di Flussio, post 1851), derivante dai rilievi del Catasto De Candia. L’opificio è segnalato lungo il Rio Mannu anche nella carta I.G.M. F° 206, in scala 1:100.000 (“Macomer”, ril. 1899) e nel relativo ingrandimento alla scala 1:50.000 (F° 206 IV “Bosa”). Nel Foglio 9 in scala 1:2.000 del primo impianto del catasto del Comune di Flussio (ante 1931) risulta sulla destra idrografica del Rio Mannu raggiunto da una gora innestata poco a monte sul corso d’acqua. Nella stessa carta risulta che l’opificio è raggiunto dalla “Strada vicinale sas Carcheras”; si potrebbe, pertanto, ipotizzare l’utilizzo di questo o altri “mulini” limitrofi per la follatura dell’orbace. La rilevante presenza di mulini idraulici lungo questo tratto del Rio Mannu è riportata anche nella vecchia carta del Touring Club Italiano in scala 1:250.000 (foglio “Oristano”, 1908-1916).

Il reperto rinvenuto in situ è costituito da un rudero in muratura a secco, a perimetro rettangolare, incompleta in elevazione (solo un lato è pressoché completo), caratterizzato da pietrame di varia pezzatura di roccia vulcanica, essenzialmente basalto, disposto ad opera incerta. E’ visibile nel terreno una porzione di canalizzazione per l’adduzione delle acque di derivazione.   

Cartografia:


mappa


Gallery:

Web Design: Piludu.it - Cagliari