Mulino lu Jaldinu (rif.408)

Mulino

Rif: 408
Comune: Sedini 

Descrizione:

Il mulino è individuato nel Catasto del Real Corpo di Stato Maggiore Generale (Catasto De Candia) (tavoletta 17, Comune di Sedini, anno 1847), da cui deriva la sezione Q dello stesso comune relativa al Cessato Catasto di Sassari (post 1853) dove risulta ugualmente segnalato sulla sponda destra del Rio Silani assieme, in sequenza, ad altri 5 opifici idraulici. Il mulino è riportato lungo il Rio Silanis nella cartografia I.G.M. F° 180 in scala 1:100.000 (“Sassari”, lev. 1897) e nell’ingrandimento F° 180 - I in scala 1:50.000 (“Castel Sardo”, ril. 1897). Nel Foglio 85 in scala 1:2.000 del primo impianto del catasto del Comune di Sedini (ante 1931) l’opificio è riportato in dettaglio sulla sponda destra dello stesso torrente, denominato Riu di Sizani, raggiunto da una breve derivazione innestata nel corso d’acqua adiacente. La mappa denota la conformazione di un edificio con pianta planimetrica a “L” e, sulla base del tracciato della gora, l’azionamento del meccanismo molitorio probabilmente tramite ruota verticale. Il tratto di viabilità prossimo a questo edificio è indicato toponomasticamente “Strada Vic Mulinu di lu Gialdinu”. Complessivamente la cartografia riporta sette opifici idraulici lungo questo tratto del Rio Silanis.

Assolutamente illeggibile a causa della folta vegetazione, trapelano solo tracce della muratura in elevazione costituita da una struttura in pietrame e conci di roccia di natura carbonatica.

Cartografia:


mappa


Gallery:

Web Design: Piludu.it - Cagliari